Laudate Dominum in chordis et organo!

Indicazioni e suggerimenti per la ripresa dell’attività corale

Sappiamo, come direttori di coro, organisti e cantori, che è molto importante riprendere la nostra attività! Forse sembrerà scontato, ma non è così. In questi mesi tutti i cori si sono fermati e sono rimasti muti, sono sorte iniziative spontanee: prove “a distanza”; incontri online per salutarsi e stare insieme; veri e propri corsi di formazione a distanza sostitutivi delle prove settimanali e tante altre iniziative.  Ora è il tempo di tornare a scoprire il valore del “far coro” o meglio ancora, dell’“ESSERE coro”. Non tanto, né principalmente per una questione tecnica (che pure non è da sottovalutare), piuttosto per una questione umana ed ecclesiale. Che i nostri cori tornino a tessere legami di amicizia e solidarietà sincera. Che le nostre comunità possano tornare ad essere edificate in armonia, da coloro che questa armonia la praticano per lodare il Risorto con il dono del canto e della musica. Tutto questo non significa però essere sempliciotti o non prevedere un regolamento che ci aiuti ad iniziare in sicurezza, nella tutela della salute di ogni persona coinvolta.

Altrettanto importante, in questo tempo di ripresa, è attenersi alle indicazioni che sono state date dalla CEI alle parrocchie (specificate nel Protocollo di intesa con il governo). Oltre a queste, la FENIARCO (Federazione Nazionale Italiana Associazioni Regionali Corali) ha offerto ulteriori indicazioni, molto pratiche, da seguire per poter esercitare l’attività corale (e la prova corale). Potete trovare tutto ben illustrato nel video che è stato predisposto dall’Ufficio per la Liturgia per l’incontro del 14 luglio 2020 e che potete vedere a questo link: https://www.youtube.com/watch?v=oVOJVNTyYLY.

Qui trovate anche i moduli utili per la ripresa dell’attività (offerti da Feniarco), in merito alla gestione della responsabilità e all’organizzazione della prova e delle esecuzioni:

1 – Modulo di conformità normativa anti-Covid e informativa (da compilare una volta sola, indicando la persona responsabile).

2 – Autocertificazione per i partecipanti alla prova (prima volta) (da consegnare compilato solo la prima volta, poi farà fede il foglio firme, cioè il Modulo n. 3).

3 – Modello di foglio firme per la prova del coro (uno per ciascuna prova/esecuzione, da conservare per almeno 14 giorni in un archivio custodito dal responsabile, di cui al Modulo n. 1).

4 – Esempio planimetria disposizione del coro (solo esemplificativa, da adattare a seconda degli spazi).

5 – Modelli utili per la cartellonistica (da appendere ed esporre nei locali delle prove, se ritenuto necessario, a titolo informativo).